domenica 22 aprile 2012

Maratona Alpina di Val Della Torre 22 Aprile 2012


Foto Maratona Alpina Val della Torre 2012
Classifica Maratona Alpina Val della Torre 2012
Sito Maratona Alpina Val della Torre
Sito Gli Orchi Trailers ASD
Edizione 2011
Edizione 2010
Edizione 2009
Edizione 2008

"Credo proprio di aver conosciuto
un mondo ancora immutato dalle sue origini.

Terre estreme, immense e ancora senza storia,
dove nulla muta ma tutto si ripete in un ciclo eterno...

Con la mente ho spaziato sognando
Impossibili orizzonti fino a dare proporzioni umane agli infiniti,
fino a confondermi nell'universo."

Walter Bonatti

Dalla lettera dell'OrcoAntonio


Sono uno degli ultimi arrivati fra gli ORCHI e da subito ho apprezzato lo spirito che lega insieme persone diverse, ma accomunate dalla stessa insaziabile voglia di correre in montagna e all'aria aperta, con l'unico fine di godersi la bella giornata in compagnia.

E' innegabile, però, che dentro ognuno di noi, ci sia una sana competizione, non con gli altri, ma con soprattutto con se stessi, per superare i propri limiti, per buttare il "cuore oltre l'ostacolo". E' una cosa naturale e da promuovere se rimane nei confini del lecito nel rispetto del proprio corpo e degli altri come recita la "pelle dell'Orco", altrimenti non saremo mai progrediti in nessuna delle attività di noi "umani".

Lodare la prestazione sotto le 7 ore come ha fatto Andrea o Pino a mio avviso non significa "premiare" alcuni a discapito di altri o dare troppa enfasi al tempo impiegato.

Per me era la prima esperienza a Val della Torre e la terza volta che correvo su queste distanze (di cui una volta su strada e senza dislivello) e nemmeno sapevo che stare sotto le 7 ore potesse rappresentare una buona prestazione.

Di questa giornata conservo il ricordo di aver fatto con Matteo un buon tratto di gara, di Greg che mi ha raggiunto verso la fine, l'incitamento a seguirlo e a fare l'ultimo pezzo insieme, il dono, da un ragazzo sconosciuto, della sua borraccia piena (io avevo finito la mia riserva idrica ed ero completamente a secco), gli splendidi panorami, il clima di festa in partenza e infine la soddisfazione di aver dato il massimo che potevo dare, di aver lottato fino alla fine, di non aver ceduto alla stanchezza. Solo al traguardo ho saputo di essere 38^ in 6:55, il mio risultato migliore di sempre.

Se questo risultato sia rilevante in senso assoluto o rispetto ad altri non ha nessuna importanza, è importante per me, e credo che per gli altri sia lo stesso, altrimenti correrei su strada, con l'assillo del cronometro, contando in modo maniacale i secondi risparmiati dalla volta precedente.

Se fossimo un Team come quelli che vanno di moda oggi, saremmo sicuramente stati uno squadrone domenica!!!!

W GLI ORCHI

Nessun commento:

Posta un commento